bertadisavoia.jpg

Correva l’anno 1083, Enrico IV di Franconia aveva 33 anni e da 17 anni era il re del Sacro Romano Impero.

Il 13 luglio ricorreva l’anniversario del matrimonio con Bertha di Savoia, di un anno più giovane, promessa sposa fin dal 25 dicembre del 1055.

Nel corso dei 17 anni di matrimonio e di regno molte furono le crisi diplomatiche superate e subite, in particolar modo con la Chiesa di il Papa Gregorio VII (frate benedettino, al secolo Ildebrando di Soana) fautore e paladino della lotta per le investiture.

Canossa-three

 

Bertha di Savoia era dovuta intervenire più volte per sciogliere i nodi di situazioni senza via d’uscita, dimostrandosi l’unica in grado di catalizzare soluzioni impossibili, la più nota tra tutte le crisi risolte con successo fu l’umiliazione di Canossa che diede origine al detto: andare a Canossa.

 

 

Portata all’estremo la rivalità tra il Re e il Papa, non essendo più possibile trovare compromessi, Enrico IV nel 1083 scese in Italia col suo esercito e assediò Roma. L’accampamento reale sostò sotto le mura della città capitolina fino a marzo dell’anno successivo.

Quando tutte le trattative con il Papa fallirono, Enrico IV sfondò le ultime difese della città e, con giubilo e acclamazione de popolo romano, entrò in Roma, era il mese di marzo dell’anno 1084.

Papa Gregorio VII si ritirò a Castel Sant’Angelo e l’arcivescovo di Ravenna: Guiberto (l’antipapa scelto dal re) fu posto da Enrico IV sul soglio di Pietro con il nome di Clemente III.

Una settimana più tardi, nel giorno di Pasqua, Clemente III incoronava Imperatori del Sacro Romano Impero: Enrico IV di Franconia e Bertha di Savoia.

sacco di roma.jpg

Ma Gregorio VII, per contrastare l’attacco di Enrico IV, strinse alleanza con i normanni e il condottiero Roberto il Guiscardo partì alla conquista di Roma per liberare il Papa col supporto di milizie saracene.

L’esercito di Enrico era indebolito, non poteva competere con le forze normanne quini partì di ritorno reggia imperiale prendendo a pretesto urgenti impegni in patria. Sulla via di casa fece sosta a Padova.

La leggenda vuole che la corte imperiale fosse ospite dei signori da Montagnon e che Bertha di Savoia incontrasse Berta: la filatrice sanpietrina e…

berta e raniero

“è finito il tempo in cui Berta filava”

 

Monica Bauletti

Annunci